Orvieto

Orvieto è una città umbra di antiche origini, dalla prima civiltà villanoviana a quella etrusca e fino allo splendore dell’epoca medievale molte sono le testimonianze storiche che ne caratterizzano il centro storico. La città si divide in 4 quartieri e si distingue per le strette vie e le piazze circondate da chiese e palazzi nobiliari. In questo contesto urbano cosi pittoresco si ergono nelle tre principali piazze cittadine i simboli di Orvieto in epoca medievale, il Duomo, Il Palazzo del Popolo, il Palazzo Comunale. Sempre di quest’epoca sono poi altre attrattive come la Fortezza Albornoz e la Torre del Moro. Il noto Pozzo di San Patrizio invece, rappresenta un capolavoro di ingegneria di epoca rinascimentale.

E se la città “visibile” offre scorci e monumenti di grande interesse, altrettanto si può dire, del suo sottosuolo: una serie di grotte, cunicoli e pozzi scavati nel tufo che oggi sono vere e proprie attrazioni da visitare: tra queste il Pozzo della Cava, Orvieto Underground, il Labirinto di Adriano ed i sotterranei di Sant’Andrea.

Il quartiere medievale in cui si trova la casa è una delle zone più antiche della città e offre una vista panoramica sulla vallata sottostante con un orizzonte che si estende fino ai confini con il Lazio e la bassa Toscana. E’ nel quartiere medievale che si trova anche la più antica chiesa cittadina, San Giovenale.

Orvieto si propone quindi come una città d’arte da scoprire e visitare in molti dei suoi aspetti, da quello storico-culturale (importanti i Musei Archeologico, Faina e dell’Opera del Duomo situati  in piazza Duomo) a quello eno-gastronomico  con una nutrita presenza di negozi, enoteche e botteghe tipiche.